La sospensione dell’attività per lavoro irregolare o in caso di violazioni in materia di sicurezza

La sospensione dell’attività per lavoro irregolare o in caso di violazioni in materia di sicurezza

Le novità in pillole: Lavoro irregolare Violazione in materia di sicurezza Lavoro irregolare Se sul posto di lavoro sono presenti oltre il 10% dei lavoratori non regolari l’ispettore ha l’obbligo di sequestrare il cantiere Violazione in materia di sicurezza Qualora siano state commesse violazioni in materia di sicurezza sul lavoro l’ispettore sequestrerà il cantiere o sospenderà il lavoratore non regolare. Controllare con particolare attenzione di: avere redatto il documento della valutazione dei rischi (DVR) avere fatto svolgere ai lavoratori i corsi di formazione sulla sicurezza avere regolarmente fatto fare ai lavoratori le visite mediche preventive e i controlli periodici (il…
Leggi tutto
Breviario minimo per l’assunzione del primo dipendente in azienda

Breviario minimo per l’assunzione del primo dipendente in azienda

I principali adempimenti che occorre svolgere quando si assume il primo dipendente in un'azienda: Inquadramento Inail Qualora l’impresa non abbia già una posizione aperta (ad esempio per i soci o per il titolare artigiano) occorre presentare preventivamente all’inizio del rapporto di lavoro la domanda di iscrizione all’Inail Inquadramento Inps Occorre presentare domanda di inquadramento come datore di lavoro all’Inps entro il termine di pagamento dei contributi del primo mese solare Valutazione dei Rischi Occorre predisporre la Valutazione dei Rischi aziendale (ove non fosse già presente in società che operano con soci d’opera) Nomina del Responsabile della Sicurezza Occorre nominare il Responsabile della…
Leggi tutto
Il corso di formazione generale dei lavoratori neo assunti

Il corso di formazione generale dei lavoratori neo assunti

Premessa Un adempimento che non sempre viene ricordato dal datore di lavoro è oggetto di questo articolo con lo scopo di sensibilizzare i Clienti alla verifica sul proprio personale dipendente. Ricordatevi che: la formazione deve essere effettuata entro i sessanta giorni dall'inizio dell'attività lavorativa del dipendente il certificato ha durata quinquennale e, terminata la validità, deve essere oggetto di aggiornamento. E' inutile dire che la mancata formazione è sanzionata dalla legge di riferimento in misura graduata in relazione al numero di violazioni riscontrate in azienda. Cos’è? L’art. 37 comma 1 lettera a) del d.lgs 81/08 prevede che il datore di lavoro debba…
Leggi tutto